Monte Poppa

Dopo il volo con la mongolfiera e una breve sosta nel nostro albergo per la prima colazione, verso le 8:30 siamo partiti con la macchina per Monte Poppa. Prima di arrivarci ci siamo fermati in un posto dove fanno diversi prodotti dagli arachidi (olio) e dal succo di palma (grappa e caramelle). Dicono anche che le caramelle hanno un certo effetto, simile a quello del Viagra.

Buoi sono ancora in uso   Tre amici in posa   Acquavite di succo di palma   Raccolta delle noci di cocco dalla palma

Il Monte Poppa è un posto molto famoso, definito l'Olimpo della Birmania. E' un vulcano estinto, alto 1518 metri, consacrato soprattutto al culto dei Nat, che l'hanno scelto come loro dimora, secondo la tradizione. Nat sono i spiriti con i poteri di aiutare, ma anche di fare del male agli esseri umani. Durante le feste dei Nat, i medium (quasi sempre omosessuali, vestiti da donna e non sposati) vengono posseduti dai spiriti. L'alcool, musica molto chiassosa, canti e danze aiutano il trapasso.

Vista da lontano sul Monte Poppa   Il monte sula quale si trova il Santuario   Le cupole dorate del Santuario

In fondo della montagna, all'interno del tempio di Mahagiri sono esposti i manichini raffiguranti i 37 Nat. I spiriti sono delle persone che nel passato lontano sono morte in modo violento e questo è il motivo della loro inquietudine. Il loro culto è molto diffuso tra i birmani, anche se non appartiene al buddhismo. Ad una domanda ad uno dei visitatori che portava i doni agli spiriti (frutta, alcool, denaro): "Ma Lei, visto che è un buddhista, ci crede negli spiriti Nat?", si è avuta la risposta: "Non è che ci credo, ma è meglio tenerseli buoni".

Tempio Magahiri   Spiriti Nat   L'interno del Santuario
Accanto alle statue ci sono delle bottiglie e dell'alcol   Un Nat con la faccia da elefante   In compagnia di altri spiriti

In cima al monte ci si arriva con le scale, a piedi nudi. Si sale per 750 metri e si raggiunge la cima che si trova a circa 1.500 metri sopra il livello del mare. Il percorso è molto interessante, visto che la tipologia delle scale cambia e si è accompagnati durante tutto il percorso dalle numerose scimmie. E da prestare una certa attenzione: a mia moglie sono quasi riusciti a rubare gli occhiali da sole.

Siamo pronti a salire in cima   Le scimmie ci facevano compagnia   Una scimmia piccola
Vista dalla cima del Monte Poppa   Una facciata estremamente ricca di un edificio   Buddha dorato

Birmania
Pagina iniziale

Yangon
All'arrivo

Bagan

Mandalay

Pindaya e Kalaw

Lago Inle

Roccia d'Oro

Yangon
Al ritorno


Viaggia con Gigi Birmania 2012

Tour Birmania